Utilizzare timbro clone Photoshop: come sfruttarlo al massimo

timbro clone di photoshop

Breve guida su come utilizzare il timbro clone di photoshop

Photoshop, in assoluto è il migliore programma per l’editing fotografico, oggi, vi spieghiamo come utilizzare il timbro clone di Photoshop ed ottenere il massimo risultato anche se non si è esperti. Il timbro clone in Photoshop è lo strumento che ci consente di selezionare un’area di un’immagine e replicarla esattamente in un’altra area dell’immagine oppure da un’immagine all’altra. E’ semplice, basta cliccare sull’area che vogliamo clonare tenendo premuto il tasto ALT. Una volta caricato il colore clonato lo possiamo utilizzare proprio come fosse un pennello. E’ possibile come per il pennello infatti, scegliere la dimensione del timbro oltre che cambiare la durezza dei bordi.

Le due modalità del timbro:

Lo strumento clone ha 2 modalità di utilizzo: quella Standard e la modalità Allineato. La modalità allineata restituisce il punto d’origine della zona originalo appena si rilascia il pulsante del mouse indipendentemente da dove si troviamo nell’immagine. La clonazione in modalità standard avviene invece sempre in relazione alla distanza dal punto d’origine e la distanza dal punto in cui abbiamo selezionato la prima volta.

Quando utilizzarlo:

Lo strumento timbro clone di solito viene utilizzato per togliere le macchie dalle foto ed ottimizzare la resa. Molti fotografi di professione lo utilizzano ad esempio anche per togliere gli occhi rossi o addirittura per migliorare i volti delle persone fotografare con gli occhi chiusi. Viene utilizzato anche per pulire la pelle dei primi piani oppure nei casi “Top” per togliere rughe e imperfezioni dai corpi delle modelle.

Lo strumento clone è il massimo in questi casi ed è sicuramente una delle migliori tecniche di miscelazione; ci vuole un pò di tempo per padroneggiarlo al massimo ma una volta imparate le tecniche più proficue sarà sicuramente la vostra arma segreta nel fotoritocco.

Novità su tecnologia e social network

Tagged:

OkNotizie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *